AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

venerdì 5 ottobre 2012

I venerdì del libro (101°): L'OMBRA DEL VENTO

Cara Lilli,

eccoci di nuovo a venerdì e quindi all'amato appuntamento con l'iniziativa di HomeMadeMamma.
 
Sono contenta oggi di parlarti di uno dei libri che mi ha più coinvolto e tenuto incollata alle sue pagine (metaforicamente parlando, perchè ce l'ho in versione ebook sul kindle) tra quelli letti negli ultimi anni, cioè L'OMBRA DEL VENTO, di Carlos Ruiz Zafon. Era il libro di settembre del Gruppo di Lettura Bryce's House.

Sicuramente è un romanzo molto conosciuto, è stato un grandissimo successo editoriale.

Dello stesso autore avevo letto già Marina (sempre seguendo il GdL Bryce's House) e mi era piaciuto, ma non c'è dubbio che questo l'ho preferito e l'ho trovato ancora più completo e articolato, anche se a ben vedere lo stile e la costruzione della storia non sono poi tanto differenti.

L'Ombra del Vento è un ennesimo libro che parla di libri (come La Storia infinita o Cuore d'Inchiostro, ad esempio) e già questo basterebbe a farmelo piacere ;-) e lo fa in modo davvero originale, con la creazione estremamente affascinante del Cimitero dei Libri Dimenticati, in cui il giovane protagonista Daniel Sempere viene condotto dal padre e dove trova un libro che segnerà la sua intera esistenza in modo drammatico ("L'ombra del Vento", da cui il titolo del romanzo di Zafon).

La storia di Daniel si intreccia con quella di Julian Carax, autore di questo libro da lui "adottato", uno scrittore semisconosciuto, scomparso nel nulla, avvolto nel mistero.

In un'atmosfera grigia (non solo perchè sovente piove, ma anche per il clima di paura che serpeggia sotto la dittatuta di Franco, tra guerra civile e sommosse) e tra strade e vicoli di una Barcellona tutta da scoprire (così come in Marina), Daniel abbandona l'adolescenza e si scontra con realtà dure, difficili, che lo mettono alla prova fino allo stremo.

La cura e la bellezza dei personaggi che accompagnano Daniel, come il meraviglioso, poliedrico, inimitabile Fermin, un barbone dal passato tragico, che diviene un amico fraterno e un aiuto prezioso per il giovane protagonista, è un punto in più a favore di Zafon.

Mi rendo conto che forse non siamo di fronte ad un capolavoro assoluto della letteratura, c'è chi storce un pò il naso dicendo che Zafon sfrutta le sue doti di scrittore coinvolgente per proporre storie un pò "fumettoni"...ma fatto sta che io sono stata rapita da questo libro e continuavo a pensare ai personaggi e agli eventi che stavano svolgendosi pagina dopo pagina anche mentre facevo altre cose durante i (pochissimi) giorni in cui ho iniziato e terminato il libro (diciamo pure che l'ho divorato!!!). 

Non aggiungo moltro altro, Lilli, mi sono già dilungata. Voglio solo dirti che "L'Ombra del Vento" è il primo di una trilogia di romanzi: infatti, si parla di una vera e propria saga del Cimitero dei Libri Dimenticati, comprendente anche "Il gioco dell'angelo" e "Il prigioniero del cielo", che io ovviamente ho già sul kindle e che leggerò a breve ;-)


 


<<Mi abbandonai a quell'incantesimo fino a quando la brezza dell'alba lambì i vetri della finestra e i miei occhi affaticati si posarono sull'ultima pagina. Solo allora mi sdraiai sul letto, il libro appoggiato sul petto, e ascoltai i suoni della città addormentata posarsi sui tetti screziati di porpora. Il sonno e la stanchezza bussavano alla porta, ma io resistetti. Non volevo abbandonare la magia di quella storia né, per il momento, dire addio ai suoi protagonisti. Un giorno sentii dire a un cliente della libreria che poche cose impressionano un lettore quanto il primo libro capace di toccargli il cuore. L'eco di parole che crediamo dimenticate ci accompagna per tutta la vita ed erige nella nostra memoria un palazzo al quale – non importa quanti altri libri leggeremo, quante cose apprenderemo o dimenticheremo – prima o poi faremo ritorno.>>



I venerdì del libro su altri blog li trovi QUI.



31 commenti:

  1. Ho sentito molto parlare di questo libro e la tua citazione mi piace molto, lo leggero' di sicuro in futuro! Grazie del suggerimento e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono molti passi del libro che mi hanno colpito, questo è solo uno dei tanti.
      Spero che lo leggerai e che ti piaccia .-)

      Elimina
  2. Eccotiiii ti ho raggiunta anche qui, sono stata un filino impegnata e arrivo in ritardo ma arrivo :o) Complimentissimi per le bellissime news dal fronte pupi, le mie sono che il minore ha iniziato la prima media mentre la maggiore si è iscritta all'università....mi sento vecchierella :o))))
    Un bacione
    cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cri, grazie di avermi "raggiunta" :-)
      In bocca al lupo a te per gli inizi dei tuoi ragazzi e non dire che sei vecchiarella perchè non è vero assolutamenteeeeeeee ;-)
      Ciao e a presto carissima!

      Elimina
  3. Non ho letto il tuo post per timore che mi svelassi troppe cose, il libro ce l'ho, l'ho comprato, ora non mi resta che aspettare il momento in cui avrò voglia di leggerlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non temere, io non svelo quasi mai cose cruciali :-)
      Mi auguro che quando lo leggerai ti piacerà come è piaciuto a me, Fru!

      Elimina
  4. Io l'ho letto e nel complesso mi è piaciuto molto. Era il primo libro di Zafon che leggevo. In casa ne ho altri due da leggere =)
    Ciao Maris.
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho gli ebook su Kindle degli altri due della saga del Cimitero dei libri dimenticati, come ho scritto nel post, e li lieggerò presto; ma ho anche gli altri di Zafon e cioè Il principe della nebbia (che ho già letto e mi è piaciuto ma un pò di meno, è più per ragazzi), Il palazzo della mezzanotte e Le luci di settembre. Marina l'ho letto tempo fa e mi è piaciuto.
      Insomma....sto facendo il pieno di Zafon :-)))
      Ciao Miky cara!!

      Elimina
  5. benvenuta su blogger ;)
    Scusa se non mi son fatta viva prima ma ultimamente sono un po' presa con il rientro al lavoro e non giro molto sui blog.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara e non preoccuparti del "ritardo"....no problem :-)
      Un bacio a tutti voi in quel di Venezia!!

      Elimina
  6. ciao Maris....ho appena letto il tuo messaggio e sono subito corsa nella tua nuova casa, anche se mi dispiace tanto non averti più su myblog, ma ti seguirò anche qui, in bocca al lupo per il tuo nuovo blog
    un'abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta nella mia casetta nuova, Lilly! Grazie di essere passata e grazie per l'in bocca al lupo, ma non preoccuparti si tratta solo di un cambiamento "pratico", la sostanza resta la stessa :-)))

      Elimina
  7. ciao Maris
    scusami, ero già passata di qui, ma non avevo lasciato traccia!!! Questo libro non l'ho letto, di Zafalon mi sono fermata a Marina che mi era piaciuto
    un abbraccio e buon fine settimana Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti Patty! Grazie della visita e per il libro, se ti è piaciuto Marina, questo qui non puoi perdertelo perchè è ancora più bello.
      Tanti baci!

      Elimina
  8. Eccomi qui Maris,
    sono giunta nel tuo nuovo mondo qui su Blogger! Che bello questo trasferimento, devo dire che hai arredato bene!:)
    Questo libro l'ho letto due anni fa e mi è rimasto nel cuore, davvero davvero! Ho letto il suo seguito "Il Gioco dell'Angelo" ma non ne sono stata ugualmente soddisfatta; tuttavia non voglio influenzarti!
    Un forte abbraccio e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marta :-) eccoti dunque!
      Sai che mi ricordo bene che mesi fa, quando scrissi un post su "Marina" di Zafon tu mi commentasti dicendomi che avevi letto L'Ombra del Vento e che lo avevi amato? Ora me lo confermi e ne sono felice perchè siamo pienamente d'accordo su questo romanzo ;-)
      Un bacio, a presto!

      Elimina
  9. ───▄▀▀▀▄▄▄▄▄▄▄▀▀▀▄─▄▀▀▄▀▀▄ █▀▀█▐─█▐██▐█▐
    ───█░▓░░░░░░░░░▓░█─▀▄───▄▀ █▌▀█▐▄█▐▄█▐▐█
    ────█░░█░░░░░█░░█────▀▄▀── ▀▀▀▀
    ─▄▄──█░░░▀█▀░░░█──▄▄─░█▀▀ █ █▀█ █▀█ ██─█ █▀█
    █░░█─▀▄░█▄▄▄█░▄▀─█░░█░█─█ █ █─█ █▀▄ █─██ █─█
    ▀▄▄▀───▀▀▄▄▄▀▀───▀▄▄▀░▀▀▀ ▀ ▀▀▀ ▀─▀ ▀──▀ ▀▀▀

    _________________________))
    _________________________((
    ________________________(()))
    _________________________)))
    _______________________()((_))
    _____________________((_____))__________$$$$
    _____________________________________$$__$$
    ___________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$____$$
    ____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$_$$____$
    ____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$__$$___$
    _____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$_______$$
    _____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$______$$
    ______________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$___$$$$$
    ______________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    _______________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ________________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    __________________$$$$$$$$$$$$$$$
    ____________________$$$$$$$$
    __________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ______________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se ora non è mattino gradisco molto questa tazza di caffè, Mirta!!
      O forse potrei anche dire che è una tazza di tè, vista l'ora ;-)
      Grazie!

      Elimina
  10. Mi è piaciuto, ma senza entusiasmarmi. Non so come dire: è un libro facile, e piacevole. Ma La storia infinita, che tu ricordi, mi suscitò ben altri pensieri! Insomma, concordo con te quando riporti la definizione di piacevoli fumettoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia infinita, 'povna, è...un'altra storia!! La passione per Ende ci unisce :-)
      Zafon comunque mi ha piacevolmente colpito.
      Ciao carissima!

      Elimina
  11. Cara Maris, ecco che ti ritrovo qui. Sono stata lontana dal web per un po' di giorni. Dopo quello che è successo e gli impegni relativi all'inserimento al nido di Miranda (ho letto pure del tuo piccolo e della ludoteca!), mi sono presa uno stacco. Sono felice di ritrovarti in questa nuova veste. Ho letto "l'ombra del vento" e mi ricordo che mi era piaciuto, ma poi il seguito, "Il gioco dell'angelo", non mi ha convinto per niente e ho abbandonato questo autore. Se lo leggi (il seguito, intendo), fammi sapere che ne pensi. Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta nella mia nuova casetta, Tamara!
      Anche un'altra persona (Memoriarem) qualche commento più su ha detto di essere remasta un pò delusa da "Il gioco dell'angelo". Vedrò a breve di leggerlo e di esprimere anche io il mio parere.
      Comunque mi è già successo di leggere dei cosiddetti "seguiti" che abbiamo perso un pò di "smalto" rispetto ai libri "iniziali" E succede se ci pensi anche al cinema con i film (c'è il "ritorno" poi la "vendetta" ecc.) e le aspettative vengono spesso deluse.
      Ti abbraccio, a presto!

      Elimina
  12. L'ho letto anche io e mi è piaciuto. Ho solo sbagliato l'ordine di lettura: avrei dovuto leggere prima Il gioco dell'angelo per capire meglio alcuni passaggi ma mi è piaciuto comunque.

    RispondiElimina
  13. Ma sei sicura di aver sbagliato ordine di lettura? Il gioco dell'angelo non è il seguito de L'ombra del vento?
    Comunque sono contenta che ti sia piaciuto, io come ho scritto nel post l'ho molto amato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefyyy! Ora che ho letto anche io "Il gioco dell'angelo" ho capito cosa intendevi! Quello è il "prequel" de L'ombra del Vento, in realtà!

      Elimina
  14. Ciao Maria,

    è proprio un bel libro!

    alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, vedo che abbiamo la stessa idea su questo romanzo :-)
      Ciao e buona serata Alessandra!

      Elimina
  15. sto recuperando un po di vdl della scorsa settimana e altri post: questo libro non l'ho letto, lamtua recensione é invitante ma per il momento passo . Son contenta di leggere i vostri aggionamenti, un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari ne avrai voglia in un altro periodo della tua vita...io vado spesso a periodi con i generi di lettura!
      Grazie della tua gioia, so che ci segui ;-)
      Ciao carissima!

      Elimina
  16. questo libro ho amato molto, sin dalla prima pagina, anzi, sin da suo titolo: L'ombra del vento -> quanto poetico e figurativo, non conosco alcun altro titolo che mi avesse colpito in questo modo.
    Ho anche il secondo, ma...... mi credi che non sono stata capace di andare oltre le prime 50 pagine - non mi scende; mi si è puntato ed è rimasto lì...
    mah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello che anche tu abbia amato questo romanzo!
      Ti dirò però che da quando ho scritto questo post ho poi letto Il gioco dell'angelo e anche Il prigioniero del cielo e mi sono abbastanza piaciuti, però non come questo qui. Per certi versi mi hanno lasciato come...indifferente, non so bene spiegarlo. Però sono contenta di averli letti, almeno ho tutto il quadro completo ;-) Zafon è un bravo scrittore!

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)